Tunisia, l'ex presidinte Ben Ali sepolto a Medina

Medina, 21 set. (askanews) - L'ex presidente della Tunisia, Zine El-Abidine Ben Ali, morto giovedì scorso in un ospedale della città saudita di Gedda in Arabia, sepolto oggi a Medina, dove l'ex rais viveva in esilio con la sua famiglia dal 2011.

Secondo quanto reso noto dai suoi familiari Ben Ali verrà inumato "vicino alla tomba del Profeta", probabilmente nel cimitero di al-Baqi che si trova nei pressi della grande moschea visitata ogni anno da migliaia di pellegrini.

A capo di un regime poliziesco per oltre un ventennio, Ben Ali fu la prima vittima della Primavera araba del 2011 ed abbandonò il Paese il 14 gennaio per esiliarsi in Arabia Saudita.

La notizia della sua morte è stata accolta con indifferenza in Tunisia, alle prese con un periodo di forti turbolenze politiche culminate in un primo turno delle presidenziali che ha portato al ballottaggio due candidati non legati al potere, l'indipendente Kais Saied e l'imprenditore Nabil Karoui (attualmente in carcere).