Tunisia: voto protesta alle presidenziali, premiati due outsider -5-

Fco

Roma, 16 set. (askanews) - Assistente alla facoltà di diritto di Tunisi, il costituzionalista Kais Saied ha inoltre articolato un discorso sulle istituzioni che ha avuto una certa eco, specie tra "i giovani istruiti degli strati popolari", ha osservato Hassan Zergouni, capo dell'istituto di sondaggi Sigma Conseil.

Contrario allo stato che centralizza e sostenitore della democrazia diretta, punta a sancire la legittimità del potere a livello locale, da cui emanare successivamente i livelli regionali e centrali. "Questa è una visione che Muammar Gheddafi ha anche sviluppato a modo suo contro lo stato, considerata come eretica, e a favore dei comitati locali o regionali", ha detto Zergouni.(Segue)