Turchia: 50.000 migranti irregolari espulsi da Istanbul da luglio

Ihr

Roma, 15 nov. (askanews) - Quasi 50.000 migranti, tra cui oltre 6.000 siriani, sono stati espulsi da Istanbul da quando è stata lanciata un'operazione contro l'immigrazione illegale a luglio. Lo hanno annunciato le autorità locali.

Secondo il governatorato di Istanbul, 42.888 migranti "illegali" le cui nazionalità non sono state specificate sono stati arrestati e inviati ai centri di detenzione in vista di essere espulsi dalla Turchia. Inoltre, 6.416 siriani sono stati collocati in "centri di accoglienza temporanea", ha affermato il governatorato.

Il ministro dell'Interno turco Suleyman Soylu ha annunciato a luglio l'avvio di un'operazione contro i migranti irregolari nella provincia di Istanbul.(Segue)