Turchia: 50.000 migranti irregolari espulsi da Istanbul da luglio -2-

Ihr

Roma, 15 nov. (askanews) - Le autorità turche affermano di non avere problemi con i migranti regolarmente registrati presso le autorità di Istanbul e inviano i migranti registrati in altre province verso queste ultime. I migranti che non sono registrati in nessuna provincia vengono inviati ai centri di detenzione per l'espulsione dalla Turchia, ad eccezione dei siriani che Ankara sostiene che non intende rimpatriarli in un Paese in guerra.

A luglio, Soylu ha dichiarato che l'obiettivo del suo governo era di espellere 80.000 migranti irregolari dalla Turchia entro la fine dell'anno. Questa misura mira a rispondere alla crescente insoddisfazione della popolazione turca per quanto riguarda la presenza di migranti, compresi i siriani, sul suo territorio.(Segue)