Turchia, aereo esce di pista a Istanbul: feriti ma nessun morto

Fco

Roma, 5 feb. (askanews) - Un aereo è uscito di pista in fase di atterraggio all'aeroporto Sabiha Gokcen di Istanbul e ha preso fuoco, un incidente non ha fortunatamente provocato morti.

Il volo interno da Smirne (Izmir) a Istanbul, con 177 passeggeri, è atterrato in condizioni climatiche a dir poco avverse e l'aereo, un Boeing 737 della compagnia lowcost Pegasus, è "andato lungo" durante la manovra ed è uscito di pista.

Le immagini televisive hanno mostrato gravi danni alla fusoliera, con i passeggeri che sono stati evacuati attraverso le crepe che si sono create nell'aeromobile, che si è spezzato in tre parti.

A quanto filtrato non ci sono stati morti nell'incidente, versione confermata anche dal ministero dei Trasporti turco, e le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco. Non è invece chiaro quante persone siano rimaste ferite, anche se alcune fonti parlano di 21 passeggeri ricoverati in ospedale.

Secondo la NTV, un'emittente televisiva, alcuni passeggeri sarebbero ancora bloccati sull'aereo ma le autorità hanno predisposto per loro soccorsi. La maggior parte dei passeggeri è riuscita ad abbandonare da sola l'aereo. Sempre secondo NTV, l'aereo è uscito di pista ed è finito in una strada.

All'aeroporto Sabiha Gokcen, il secondo scalo per importanza di Istanbul, sono arrivati diversi vigili del fuoco e operatori sanitari. Non è il primo problema in cui incappa un aereo della Pegasus, che nello stesso scalo era già uscito di pista: allora il Boeing 737-800 finì la sua corsa sull'erba e i 164 passeggeri a bordo riuscirono a uscire servendosi degli scivoli d'emergenza.