Istanbul, aereo fuori pista si spezza: 120 feriti /Guarda

webinfo@adnkronos.com

Centoventi passeggeri evacuati dall'aereo, un Boeing 737-800 della compagnia Pegasus, uscito fuori pista presso lo scalo internazionale di Sabiha Gokcen di Istanbul, sono rimasti feriti e ricoverati in ospedale. Lo ha reso noto il governatore di Istanbul, Ali Yerlikaya, mentre il ministro dei Trasporti Mehmet Cahit Turhan ha confermato che non si registrano vittime tra i 171 passeggeri a bordo, tra cui due bambini, e sei membri dell'equipaggio. Tutti feriti lievemente a parte una o due persone, che hanno riportato ferite un po' più serie. Lo ha riferito il governatore della città, Ali Yerlikaya. Al momento dell'atterraggio la città era battuta da forti venti e piogge. 

Il velivolo è finito fuori pista e si è spezzato in tre parti. Il ministro ha spiegato che uno dei motori si è incendiato. L'agenzia di stampa 'Anadolu' ha aggiunto che le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco. Secondo Turhan, l'incidente è stato causato dalle difficile condizioni di atterraggio.  

Tutti i voli diretti all'aeroporto Sabiha Gokcen sono stati dirottati sul principale scalo di Istanbul, l'aeroporto Ataturk. 

Il 7 gennaio scorso, un altro aereo della stessa compagnia aerea e dello stesso modello era uscito fuori pista all'aeroporto Sabiha Gokcen, fermandosi in un campo vicini, mentre sulla zona imperversavano condizioni meteo avverse.