Turchia, Amnesty chiede proscioglimento difensori diritti umani

red/Mgi

Roma, 8 ott. (askanews) - A più di due anni di distanza dal loro primo arresto, il 9 ottobre riprende il processo a carico di Taner Kiliç, presidente onorario di Amnesty International Turchia, di Idil Eser, ex direttrice della sezione turca dell'associazione, e di altri nove difensori dei diritti umani. Amnesty International chiede che siano prosciolti dall'accusa assurda e mai provata mossa nei loro confronti di "appartenenza a un'organizzazione terroristica".

"Dopo più di due anni senza uno straccio di prova credibile presentata a supporto delle assurde accuse di cui sono chiamati a rispondere, è il momento di porre fine a questa farsa giudiziaria nei confronti di Taner e dei '10 di Istanbul'", ha dichiarato Kumi Naidoo, segretario generale di Amnesty International.

(Segue)