Turchia arresta "cellula spionaggio" per conto della Francia

Dmo

Roma, 22 giu. (askanews) - La Turchia ha arrestato quattro cittadini turchi accusati di aver spiato migliaia di associazioni e religiosi per conto della Francia. Lo scrive il giornale Daily Sabah, in piena tensione tra Parigi e Ankara sulla Libia.

Secondo il quotidiano un ex impiegato del servizio di sicurezza del consolato generale di Francia a Istanbul, Metin Ozdemir, si recato alla polizia e ha affermato di aver raccolto informazioni per conto dei servizi segreti francesi. L'uomo ha anche dichiarato di aver trasmesso tutto il materiale su 120 persone, tra cui diversi imam, ai francesi sotto pagamento mensile e promesse di poter entrare a far parte della legione straniera. (Segue)