Turchia, arrestata francese sospettata di volersi unire all'Isis

Coa

Roma, 26 nov. (askanews) - Le autorità turche hanno arrestato una cittadina francese sospettata di volersi unire al Gruppo dello Stato islamico (Isis) in Siria, secondo quanto riferito oggi dai media turchi, aggiungendo che la giovane donna sarebbe stata deportata.

La cittadina francese di 21 anni è stata tenuta in custodia ad Adana (Sud) da membri della polizia antiterrorismo prima di essere inviata in un centro di detenzione per migranti per essere espulsa in Francia, ha riferito l'agenzia DHA, senza specificare la data di questo arresto.

Secondo l'agenzia, gli investigatori sospettano che la giovane donna volesse recarsi nella vicina provincia di Hatay e da lì attraversare il confine con la Siria. Durante l'interrogatorio, ha dichiarato di essere in Turchia per turismo.