Turchia, centinaia di arresti per critiche a operazione in Siria -6-

Red/Sim

Roma, 1 nov. (askanews) - L'operazione "Primavera di pace" è stata il pretesto per intensificare la repressione contro gli attivisti e gli oppositori politici, sottolinea Amnesty, precisando che parecchi parlamentari sono sotto inchiesta. Uno di loro, Sezgin Tanrýkulu, dovrà rispondere di un tweet contenente questo testo: "Il governo deve saperlo. Questa è una guerra ingiustificata e una guerra contro i curdi".

Secondo l'Ordine degli avvocati della provincia di Þanlýurfa, il 9 e il 10 ottobre almeno 54 persone sono state arrestate dalla polizia antiterrorismo. Tra loro vi sono esponenti del Partito democratico del popolo (Hdp), di sinistra e filo-curdo, così come membri di sindacati di sinistra.

Nella prima settimana dell'offensiva militare almeno 27 persone, molte delle quali affiliate all'Hdp, sono state arrestate nella provincia di Mardin con accuse di terrorismo. Tra queste, la sindaca della città di Nusaybin, subito sostituita da un governatore distrettuale. (Segue)