Turchia: Draghi sente Erdogan, preoccupa situazione diritti umani

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mar. (Adnkronos) – Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto oggi una articolata conversazione telefonica con il Presidente della Repubblica di Turchia, Recep Tayyip Erdoğan, nel corso della quale è stata espressa anche "preoccupazione per la situazione dei diritti umani in Turchia". Lo si apprende da Palazzo Chigi. "Il colloquio si è concentrato sui rapporti Ue-Turchia all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Europeo, sulla situazione nel Mediterraneo Orientale e in Libia, nonché sulle sfide globali e sulle priorità della Presidenza italiana del G20. Sono stati inoltre discussi i rapporti bilaterali e le relazioni in ambito multilaterale".