Turchia, Erdogan: se rieletto revocherò lo stato d'emergenza

Coa

Roma, 14 giu. (askanews) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha assicurato che lo stato d'emergenza in vigore dal fallito colpo di stato in Turchia del luglio 2016 sarà revocato immediatamente se rieletto alle elezioni del 24 giugno. "La prima cosa che faremo, a Dio piacendo, sarà di revocare lo stato d'emergenza", ha detto il presidente in un'intervista televisiva trasmessa ieri.

Fino a poco tempo fa, Erdogan sosteneva che questo regime eccezionale, criticato dall'opposizione e dalle organizzazioni per i diritti umani, sarebbe stato revocato solo con la totale eliminazione nel Paese della "minaccia terroristica". Ma la scorsa settimana, in una campagna elettorale che sembra più difficile del previsto, aveva già detto che questa "potrebbe essere una questione" da sollevare dopo le elezioni. Tuttavia, nell'intervista di ieri, Erdogan ha anche precisato che "revocare lo stato d'emergenza non significa eliminarlo totalmente o tornare indietro". "Se vedremo del terrorismo, prenderemo di nuovo le misure più restrittive", ha aggiunto. (segue)