Turchia, Istanbul lancia campagna per espulsione siriani "illegali"

Fth

Roma, 22 lug. (askanews) - Il governatorato di Istanbul ha emesso oggi un ultimatum, che scade il 20 agosto, ingiungendo ai siriani che vivono illegalmente di lasciare la città, dove è in corso, da giorni, una campagna di espulsione. Lo riferiscono media locali.

In una dichiarazione ripresa dall'agenzia di stampa statale Anadolu, il governatorato ha detto che più di 547.000 siriani vivevano a Istanbul "sotto il regime di protezione temporanea" dopo essere fuggiti dal conflitto che ha devastato il loro paese, ma che tutti coloro che si sono insediati illegalmente sono ora soggetti all'espulsione. La Turchia accoglie più siriani sfollati dalla guerra di qualsiasi altro paese al mondo: con oltre 3,5 milioni che hanno trovato rifugio nelle città turche.(Segue)