Turchia: nuovo minimo storico lira dopo invito Erdogan a taglio tassi

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 nov. – (Adnkronos/Dpa) – Nuovo calo della lira turca che questa mattina è scesa al minimo storico contro il dollaro dopo le parole del presidente Recep Tayyip Erdogan che – alla vigilia della riunione del comitato di politica monetaria – ha invitato la banca centrale a un ulteriore taglio dei tassi di interesse. Dobbiamo togliere la questione dei tassi di interesse dalle spalle del nostro popolo", ha detto Erdogan ai membri del suo partito , promettendo di "lottare contro i tassi di interesse finché sarò al mio posto". Dopo questo discorso la lira è scesa al minimo storico di 10,52 contro il dollaro USA, con un calo dell'1,4% rispetto all'apertura.

Erdogan da tempo persegue una teoria non ortodossa secondo cui tassi di interesse più elevati causerebbero un rialzo dell'inflazione e le sue pressioni hanno spinto la banca centrale a settembre a tagliare i tassi dal 19 al 16% innescando un crollo della valuta (con conseguente aumento dell'inflazione). Da inizio 2021 la lira ha perso il 30% del suo valore, uno dei risultati peggiori fra le valute dei mercati emergenti. Proprio l' 'ossessione' dei tassi ha spinto Erdogan a sostituire tre governatori della banca centrale negli ultimi due anni, facendo crollare la fiducia degli investitori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli