Turchia, oltre 6.000 migranti arrestati a Istanbul in 2 settimane -2-

Fth

Roma, 24 lug. (askanews) - Süleyman Soylu, tuttavia, ha negato che i siriani fossero stati deportati nel loro paese lacerato da una guerra civile dal 2011, dopo che le ONG avevano dichiarato di aver documentato casi di ritorno in Siria. "Queste persone non possiamo espellerle (...) Quando arrestiamo i siriani che non sono registrati, li mandiamo ai campi profughi", ha detto, citando un campo nella provincia meridionale turca da Hatay, al confine con la Siria. Il ministro ha aggiunto, tuttavia, che alcuni siriani hanno scelto di tornare volontariamente in Siria.

La Turchia ospita oltre 3,5 milioni di siriani fuggiti dalla guerra, 547.000 dei quali sono registrati a Istanbul. Le autorità affermano di non avere problemi con le persone debitamente registrate presso le autorità di Istanbul, ma combattono contro i migranti che vivono in quella città mentre sono registrati in altre province.(Segue)