Turchia: Polidori (Fi), 'Ue non può restare indifferente'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 mar. (Adnkronos) – "La decisione della Turchia ci addolora e allarma: è davvero un peccato che un Paese tanto rilevante nel Consiglio d’Europa arretri rispetto ad uno strumento legislativo siglato da 34 Paesi europei per sancire lo sforzo comune in tutela della donne, di contrasto al fenomeno della violenza e per ribadire principi universali di civiltà. La loro affermazione esige uno sforzo globale e non ammette defezioni né distinguo. Sfilarsi equivale ad indebolire l’impegno comune. L’Ue non può restare indifferente.” Lo afferma la deputata Catia Polidori, coordinatrice nazionale di Azzurro Donna.