Turchia risponde a colpo mortaio da Siria, sesto giorno di tensioni

Ankara (Turchia), 8 ott. (LaPresse/AP) - Non si placano le tensioni sul confine tra Turchia e Siria. Per il sesto giorno consecutivo, infatti, l'esercito di Ankara ha risposto con l'artiglieria ai colpi di mortaio provenienti dal territorio del Paese vicino. Oggi, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa di Stato turca Anadolu, un colpo ha raggiunto un campo di cotone vicino alla città di Altinozu, nella provincia di Hatay. Anche se nell'area c'erano persone al lavoro, non si riportano feriti. A riferire la notizia della risposta turca al fuoco è l'ufficio del governatore della provincia di Hatay. Le tensioni sono scoppiate mercoledì scorso, quando un razzo siriano ha colpito una casa nella città di Akcakale, uccidendo cinque persone. In seguito all'episodio, la Turchia ha risposto con l'artiglieria e il Parlamento di Ankara ha approvato un provvedimento che dà il via libera a operazioni militari oltre confine.

Ricerca

Le notizie del giorno