Turchia, rivela legame inquinamento-cancro: 15 mesi di carcere-rpt

Fth

Roma, 26 set. (askanews) -Uno scienziato turco è stato condannato oggi a 15 mesi di carcere per aver rivelato i rischi di cancro causati dall'inquinamento tossico nella Turchia occidentale, secondo un giornalista dell'agenzia France Presse sul posto.

La corte di Istanbul ha condannato Bülent Sik per "divulgazione di informazioni riservate", un verdetto che Amnesty International ha definito una "parodia della giustizia". Sik ha rivelato l'anno scorso i risultati di uno studio condotto tra il 2011 e il 2015 con altri scienziati per conto del Ministero della Salute, collegando la tossicità del suolo, dell'acqua e del cibo con gli alti tassi di tumore in diverse province occidentali.(Segue)