Turismo ed enogastronomia, è boom di visitatori per "Sapori Segreti" -2-

Red

Roma, 3 dic. (askanews) - Proprio la presidente di Confesercenti, ha parlato di "un riscontro per un evento che mira a promuovere l'eccellenza e la capacità di innovazione tecnologica delle imprese della filiera". Un appuntamento che "Confesercenti ha fortemente sostenuto: con Sapori Segreti, abbiamo dato alle piccole imprese l'occasione di fare squadra e presentare a tutti, operatori di settore e grande pubblico, le competenze e la capacità imprenditoriale e di innovazione diffusa del food italiano, così come la forte sensibilità delle nostre imprese nei confronti dei temi della sostenibilità ambientale. Una chance di visibilità per le piccole del Made in Italy, che spesso da sole non riescono ad ottenere".

"Sono stati tre giorni molto intensi e ricchi di soddisfazione. Questo - ha voluto sottolineare l'organizzatore dell'evento, Vincenzo Miceli - grazie a tutto lo staff: voglio in particolare ringraziare Giulia Paniccia, Claudio Pica e Renato Bonanni. Un grazie anche a Federico Quaranta, che con la sua preparazione e simpatia ha moderato al meglio i nostri dibattiti. Voglio anche ringraziare per la partecipazione l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Lazio, Paolo Orneli, Carlo Hausmann DG Agrocamera, Giacomo Glaviano di Fijet, Sandro Pappalardo di Enit, Arcadio Alfieri, Cristiano Nervegna DG Deep Lab, Simone Cozzi fondatore di High Quality Food, la scrittirice Lisa Casali, lo chef Franco Aliberti e Alessandro Piepero. L'appuntamento è per il prossimo anno".