Turismo, Ente nazionale germanico: +4% le partenze italiane

featured 1617413
featured 1617413

Roma, 8 giu. (askanews) – “Siamo fiduciosi che ci vorrà ancora del tempo per raggiungere i livelli pre-pandemici. Le previsioni più ottimistiche parlano del 2023, quelle più pessimistiche parlano del 2024. In ogni caso abbiamo i dati fino a marzo 2022 che ci mostrano un +4% su base annua, ma abbiamo sbirciato anche in quelle di maggio e abbiamo visto che ci sono degli ottimi segnali di ripresa, la propensione al viaggio degli italiani è molto alta e la Germania è la terza scelta quando si parla di destinazione all’estero”: così Agata Marchetti, direttrice ad interim e responsabile ufficio stampa e comunicazione dell’Ente nazionale germanico per il Turismo, a margine di un evento per la stampa a Roma.

“Notiamo – ha proseguito la direttrice Marchetti – un cambiamento di rotta nella sensibilità del viaggiatore. Sempre più spesso, in maniera preponderante il tema sostenibilità è entrato a far parte nei criteri di scelta della destinazione. E questa tendenza non facciamo altro che accompagnarla e a svilupparla sempre di più e di informare il viaggiatore delle possibilità concrete che si ha di organizzare un viaggio sostenibile in Germania”, ha aggiunto.

Non a caso nel 2021 la Germania si è collocata fra i 5 migliori Paesi membri Onu per quanto riguarda i livelli di sostenibilità e proprio alla sostenibilità è ispirata una delle tre campagne tematiche di promozione, intitolata “Feel good”, ricerca di idee di viaggio e offerte turistiche certificate e selezionate.

(IMMAGINI ASKANEWS)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli