Turismo: Fontana, 'in Lombardia prenotazioni a livello pre-Covid, verso +10%'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 9 mag. (Adnkronos) – Il turismo in Lombardia sta tornando ai livelli pre-Covid. "Stando alle prime stime di prenotazioni i dati rivelano, per il 2022, un avvicinamento ai livelli pre-Covid in termini di flussi, presenze e crescita della spesa turistica che aumenterebbe del 10% rispetto al 2021", ha sottolineato Attilio Fontana, presidente della Regione, in conferenza stampa.

"L’emergenza pandemica sembra aver influenzato le scelte verso il turismo sostenibile e la vacanza ‘italiana’, le mete di montagna sono rappresentate nel 10% del campione nazionale e le località lacuali dal 4%". Secondo Fontana, in Lombardia, serve per il turismo un’attività di coordinamento interregionale, come dimostrato durante l’emergenza Covid, "in cui la collaborazione istituzionale – ha sostenuto – ha favorito un contesto di regole condivise per favorire la ripartenza”.

Il ringraziamento va ad Enit e al Ministro del Turismo "per aver scelto la nostra Regione che, sul turismo, ha molto da dare. La nostra campagna regionale di comunicazione cui abbiamo contribuito con risorse proprie pari a 350.000 euro per amplificarne gli effetti presso operatori pubblici e privati, ne è la dimostrazione”. La Regione è anche impegnata con "interventi di riqualificazione delle strutture ricettive, di adeguamento degli standard di sicurezza come nella valorizzazione del turismo eno-gastronomico, di prossimità e montano. Quasi 500 Comuni hanno beneficiato di interventi di rigenerazione urbana, il che contribuisce a rendere il nostro territorio più fruibile, anche a fini turistici".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli