Turismo Lazio: ok del Consiglio al piano triennale

Bet

Roma, 4 giu. (askanews) - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto a turno daMauro Buschini,ha approvato a maggioranza il piano turistico triennale 2020-22. All'origine del documento, preparato prima dell'emergenza Covid, un lungo percorso partecipato con incontri in tutte le Province e tavoli di lavoro, che ha coinvolto oltre 1.600 operatori. Lo scopo principale la promozione del brand Lazio. Si parte dalla considerazione che l'80 per cento del turismo nella nostra Regione interessa soltanto Roma, con il piano si cerca di "sfruttare" la Capitale per far conoscere le eccellenze di cui ricco il territorio regionale. Complessivamente, previsto uno stanziamento di oltre 9 milioni e 400mila euro per il triennio 2020-22. Uno scenario, comeammesso dall'assessore al Turismo, Giovanna Pugliese, che ha presentato un emendamento su questa tema, profondamente cambiato dalla pandemia: "In tale contesto - si legge nel testo approvato - il piano predisposto prima del Covid-19 va approvato per consentire l'immediata utilizzazione delle risorse previste dal bilancio 2020", ma viene previsto un impegno della Giunta "ad avviare immediatamente l'elaborazione di un nuovo piano". Tornando alla programmazione,tre sono le linee guida mutuate dal piano nazionale: sostenibilit, innovazione e accessibilit. Non, insomma, uno strumento normativo, ma attivo, aperto alla partecipazione degli operatori, per promuovere la crescita economica, puntare alla destagionalizzazione e delocalizzazione dei flussi turistici. Il turismo "sostenibile e di qualit" viene individuato come "uno strumento di benessere sociale ed economico per la Regione". Il binomio fra ambiente e turismo la caratteristica principale che si vuole promuovere, innanzitutto "decongestionando gli ambiti saturi" e distribuendo in maniera pi omogenea i flussi turistici. (Segue)