Turismo "lento", a Firenze presentazione libro su Basilicata

Xfi

Firenze, 23 set. (askanews) - Un libro dedicato a un turismo lento e denso di suggestioni, per scoprire la Basilicata attraverso itinerari letterari nel segno di Carlo Levi, Domenico Aiello e Michele Tedesco, personaggi che fanno parte del circuito delle Case della Memoria. È nel segno della Basilicata la partecipazione dell'Associazione Nazionale Case della Memoria alla V Settimana delle associazioni culturali che si terrà nell'auditorium della Biblioteca delle Oblate (via dell'Oriuolo, 24) dal 25 al 28 settembre. Sarà proprio durante la giornata di apertura, mercoledì 25 settembre (ore 21) che Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell'associazione e l'autrice Francesca Romana Uccella, presenteranno il libro: "Aliano, Matera e Moliterno. Itinerari letterari nelle Case della Memoria sulle tracce di Carlo Levi e Michele Tedesco", alla presenza di Patrizia Minardi della Regione Basilicata, Luigi Di Lorenzo Sindaco di Aliano (MT), Riccardo Acquafredda vicensindaco e assessore alla cultura di Moliterno (PZ), Gianfranco Aiello fondatore del MAM - Musei Aiello Moliterno e Nicola Armentano Consigliere del Comune di Firenze. In programma, letture a cura di Andrea Mancini e la musica dell'Associazione Culturale Lucana Firenze. Il libro, che inaugura la collana "Appunti di viaggio", illustra un itinerario letterario dedicato a Carlo Levi, al suo "Cristo si è fermato a Eboli" e ad altre opere, suddiviso fra Aliano e Matera, insieme a un itinerario sulla Moliterno di Domenico Aiello e dei suoi Musei. Gli itinerari sono pensati con l'obbiettivo di proporre ai viaggiatori un percorso inedito alla scoperta del territorio lucano dove sorgono le Case della Memoria di Carlo Levi (Aliano), Michele Tedesco e Domenico Aiello (Moliterno), seguendo le tracce di testi noti e meno noti in qualche modo scaturiti dai luoghi stessi, ad essi legati per ragioni biografiche o puramente letterarie.