Turismo, a Roma firmata intesa concorrenza leale fra operatori -2-

Red/Nav

Roma, 9 nov. (askanews) - La convenzione - della durata di un anno a partire dalla data di sottoscrizione e sottoposta a rinnovo automatico - prevede un versamento cumulativo trimestrale da parte delle Società. Queste ultime si impegnano a fornire a Roma Capitale una documentazione periodica rispetto al numero delle prenotazioni e degli effettivi pernottamenti, e a comunicare il loro ruolo nella riscossione della tassa ai titolari degli immobili finalizzati all'accoglienza turistica. Quanto alla riscossione del tributo, avverrà al momento della conferma della prenotazione on-line con pagamento del canone o corrispettivo, mentre in caso di successivo annullamento le somme versate in eccesso potranno essere detratti dai successivi pagamenti effettuati dalle Società.

"Roma si dota di uno strumento fondamentale per il recupero del contributo di soggiorno e la lotta all'evasione. Sono introiti che restituiamo alla città in forma di investimenti su decoro, mobilità, sicurezza. Fondi dovuti alla Capitale, a chi la vive e a chi la visita, ma anche alla gran parte del settore che versa le tasse. Onestà ed equità sono imprescindibili per rendere la nostra città più attrattiva, a beneficio di tutti", dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi. (Segue)