Turismo: Umana, verso riapertura stagione, al via campagna ricerca per 150 figure

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 apr. (Labitalia) – Si rimette in moto la macchina del turismo e, nonostante il periodo di forte incertezza, Umana raccoglie dai territori i primi importanti segnali di ripresa. A programmare la riapertura, fra le imprese del settore, sono in particolare i campeggi, i residence e i villaggi turistici dell’Alto Adriatico. E' partita in queste ore presso le filiali di San Donà di Piave (Venezia) e Portogruaro (Venezia) la campagna di Umana per la prima ricerca di 150 addetti alle pulizie in supporto all’apertura stagionale delle strutture turistiche. Si tratta di richieste dall’alto valore simbolico concentrate in aree strategiche per il turismo balneare. Territori, quelli dell’Alto Adriatico, che nel 2019, prima del Covid, hanno accolto complessivamente circa 30 milioni di turisti.

Anche se ad oggi è impossibile fare previsioni, le imprese clienti, in costante contatto con l’area specialistica turismo e ristorazione di Umana, cominciano ad avviare le ricerche di personale qualificato in previsione della ripartenza che attendono con fiducia dalla metà del mese di maggio. Arrivano dunque le prime opportunità di lavoro nel settore, anche se per ora dall’ambito dei servizi di supporto alle strutture. "Le imprese del turismo – spiega Maria Raffaella Caprioglio, presidente di Umana – hanno risentito pesantemente delle chiusure, soprattutto in quest’area veneta e friulana a forte trazione balneare e ricca di città d’arte. Le aziende stanno cercando di riaccendere i motori con molta fiducia e in un momento nel quale, saltata a piè pari la Pasqua, c’è ancora poca certezza per il futuro. Abbiamo cercato di attivare un canale di ricerca per sostenerle, proprio in questo momento. Il segnale che arriva è fortemente simbolico e speriamo che da qui in avanti la pandemia consenta di guardare con maggiore ottimismo verso la stagione che sta arrivando".

In attesa di una riattivazione delle richieste di personale specialistico e profilato in ambito horeca (hotellerie, restaurant, caffè/catering), l’area specialistica turismo e ristorazione di Umana ha dunque avviato una ricerca che consentirà alle imprese del litorale dell’Alto Adriatico, da Sottomarina (Venezia) a Trieste, di riaprire le strutture, molte di queste ferme da un anno e mezzo. In questa fase, le figure maggiormente richieste sono gli addetti alle pulizie, in particolare nelle aree balneari di Jesolo (Venezia), Cavallino-Treporti (Venezia), Caorle (Venezia), Bibione (Venezia) e Lignano Sabbiadoro (Uine): risorse automunite, con esperienza pregressa nella mansione, flessibilità oraria e disponibilità a prestare servizio nei weekend e nei giorni festivi, da inserire all’interno di campeggi, residence e villaggi turistici.