Turista attaccata da uno squalo mentre nuotava alle Seychelles

turista attaccata seychelles

Tragedia sfiorata alle Seychelles. Una turista francese di 45 anni è rimasta gravemente ferita in seguito ad un attacco di uno squalo durante una vacanza nella nota località turistica situata nell’Oceano Indiano. A dare la notizia, Dominique Mas, l’ambasciatore francese dello stato. L’incidente sarebbe accaduto la mattina di domenica 29 Dicembre 2019, intorno alle ore 7, sotto lo sguardo attonito di numerosi bagnanti.

La donna avrebbe riportato delle ferite ad un braccio mentre nuotava al largo di Praslin, la seconda isola più importante dell’arcipelago. Immediatamente soccorsa, è stata trasportata in ospedale dove i medici l’hanno operata. L’ambasciatore francese avrebbe inoltre dichiarato che la donna, nonostante le ferite, non sarebbe in pericolo di vita.

Turista attaccata da uno squalo

In una nota l’ambasciata fa sapere che la donna si trova “ricoverata in ospedale al Victoria Central Hospital. È stata operata ed è fuori pericolo. È cosciente. Un membro della famiglia è stato in grado di unirsi a lei oggi. Tornerà in Europa dopo alcuni giorni di osservazione”.

Gli attacchi di squali alle persone sono episodi piuttosto rari alle Seychelles. L’ultimo caso accertato risale all’Agosto del 2011, sempre al largo di Praslin. In quell’occasione due turisti un francese e un britannico, rimasero uccisi. A Novembre 2019, sull’Isola della Riunione, sempre nell’Oceano Indiano, un uomo di 44 anni era scomparso dopo aver fatto un bagno al largo. Il 44enne si trovava in vacanza con la moglie la quale aveva dato subito l’allarme. Qualche giorno dopo, nello stomaco di uno squalo tigre, fu ritrovata la fede dell’uomo.