Turista torinese morto in mare a Varazze: addio a Roberto Capece

Scompare dopo giornata al mare: Raffaele Carratù trovato morto tra gli scogli
Scompare dopo giornata al mare: Raffaele Carratù trovato morto tra gli scogli

Tragedia a Varazze, dove un turista originario del torinese è morto in mare dopo essere stato scaraventato sugli scogli. Inutile ogni tentativo di soccorso per l’uomo, che avrebbe accusato un malore mentre stava facendo il bagno.

Turista morto a Varazze

I fatti hanno avuto luogo nel pomeriggio di venerdì 19 agosto 2022 all’altezza dei Piani d’Invrea, sul Lungomare Europa. Secondo quanto ricostruito, Roberto Capece (questo il nome della vittima) si sarebbe recato in mare per fare il bagno quando, all’improvviso, si sarebbe sentito male. Le onde l’avrebbero scaraventato più volte sugli scogli causandogli ferite poi rivelatesi fatali.

Inutile infatti l’intervento dei Vigili del Fuoco e della Capitaneria di porto, che l’hanno trasferito a riva per affidarlo alle cure dei sanitari del 118. Costoro non hanno purtroppo potuto fare nulla se non constatare il suo decesso. Presente sul posto anche la Polizia locale, che ha effettuato i rilievi necessari ad avviare le indagini e ricostruire l’accaduto.

Chi era

L’uomo, 50 anni, era originario di Santena dove faceva il magazziniere e si trovava nel savonese per trascorrere le vacanze estive. Nella sua città era conosciuto soprattutto per il suo impegno come volontario dei Vigili del Fuoco, del cui distaccamento era stato tra i fondatori.