Turkmenistan inaugura enorme statua dorata di un cane Alabai

Ihr
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - Il leader del Turkmenistan ha inaugurato una gigantesca statua dorata di un cane da pastore in una rotonda trafficata della capitale Ashgabat. Raffigurato fiero in piedi su un piedistallo, il cane rivestito d'oro è un Alabai, una razza allevata in Turkmenistan del cane pastore dell'Asia centrale e un simbolo di orgoglio nazionale. La tv di stato Watan Habarlary ha mostrato il presidente Gurbanguly Berdymukhamedov che salutava gli spettatori che applaudivano mentre svelava la statua questa settimana, in una cerimonia allietata da danze tradizionali e dalla presenza un bambino con in mano un vero cucciolo di Alabai e il rilascio di palloncini. Uno schermo riproduceva continuamente filmati di esemplari di Alabai che che correvano sull'erba o nel deserto o che giocavano con i bambini. Insieme ai cavalli, i cani sono considerati parte del patrimonio nazionale del Turkmenistan e sono ampiamente utilizzati dai molti pastori tradizionali tra i sei milioni di abitanti. Berdymukhamedov, 63 anni, ha scritto un libro e una poesia sul cane Alabai e nel 2017 ha regalato al presidente russo Vladimir Putin un cucciolo per il suo compleanno. La razza grande e tozza è conosciuta come per la sua abilità nel proteggere pecore e capre ed è anche usata per sorvegliare le case. La statua d'oro è l'ultima aggiunta alla crescente collezione di monumenti di Ashgabat, che si unisce a una statua rivestita d'oro del presidente Berdymukhamedov stesso seduto su un cavallo montato su una scogliera di marmo bianco, costruita in un altra importante rotonda nel 2015.