Tutorial sessista sulla spesa: sospeso "Detto Fatto". La decisione Rai

Primo Piano
·3 minuto per la lettura
La pole dancer Emily Angelillo a "Detto Fatto"
La pole dancer Emily Angelillo a "Detto Fatto"

Il programma 'Detto fatto' è stato sospeso dopo il caso del tutorial per fare la spesa in modo sexy. La decisione è stata presa dall'ad Rai, Fabrizio Salini, in attesa che si studi una programmazione che rispecchi una linea editoriale adeguata al messaggio del servizio pubblico.

Nelle intenzioni degli autori sarebbe dovuto essere un tutorial ironico su come fare la spesa in maniera sexy, ma si è trasformato in un polverone mediatico che ha suscitato l'indignazione dei telespettatori. È iniziato tutto negli studi di "Detto Fatto", il contenitore pomeridiano di Rai 2, condotto da Bianca Guaccero, dove la pole dancer Emily Angelillo ha insegnato alle spettatrici le giuste movenze da tenere nelle corsie del supermercato per fare la spesa senza rinunciare alla sensualità.

La donna, in minigonna e tacchi a spillo, ha spiegato alla conduttrice qual è il giusto modo di portare un carrello: "Cammino con il ginocchio teso e vado in giro per le corsie che diventano il mio palcoscenico".

Sempre l'Angelillo ha consigliato come raggiungere un articolo che si trova sullo scaffale più alto, senza risultare goffe: per "rendere un pochino più intrigante la situazione posso alzare un pochino il ginocchio e questa è una opportunità".

E come reagire quando disgraziatamente cade un prodotto a terra?. "Mi accovaccio con un ginocchio un pochino più piegato dell'altro - ha spiegato prontamente l'insegnante - e mantenendo le gambe chiuse, quindi non vado a divaricare le gambe e a rendere la situazione più volgare, porto la spalla leggermente in diagonale allungando la linea del braccio fino alle unghie, prendo il prodotto e alzando un pochino il sedere...".

GUARDA ANCHE: 'Come si igienizza la pa...ra?', gaffe di Bianca Guaccero a Detto Fatto: fuorionda pepato

I commenti sui social

I video sono rimbalzati sui social e hanno scatenato una valanga di commenti negativi. Gli utenti hanno accusato il programma di incentivare uno stereotipo antiquato che vede la donna come un oggetto che deve solleticare le fantasie maschili.

Secondo il popolo social, il contenuto è apparso più che mai offensivo se si pensa che arriva un giorno prima la celebrazione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. "In un momento del genere, con i problemi giganti di violenza sulle donne e di mancanza generale di rispetto che si accentuano. Da sanzione e basta. Perché non è nemmeno divertente è solo squallido", ha scritto un utente sotto al video riproposto da Trash Italiano. "Sembrano quelle situazioni equivoche da commedia sexy anni 80", ha commentato un altro.

La reazione della Rai

La reazione del direttore di RaiDue, Ludovico Di Meo, non si è fatta attendere. "Sarà un serio impegno della rete indagare sull’accaduto e sulle responsabilità, e garantire che questo non accada più in futuro: sarebbe contrario allo spirito del programma e ai valori civili della conduttrice, degli autori, e di Rai2", ha affermato in una nota il direttore.

"‘Detto fatto’ è una trasmissione che ha la sola aspirazione, se possibile, di far divertire - aggiunge Di Meo -. Il programma ieri, è incappato in un gravissimo errore, non certamente voluto, del quale io per primo mi scuso con le telespettatrici e i telespettatori. Nonostante non fosse nelle intenzioni avvalorare stereotipi femminili negativi - che tutti sono d’accordo nel biasimare e condannare – si è sopravvalutata la carica ironica a dispetto di una chiave che è risultata chiaramente offensiva", ha concluso il direttore di Rai 2.