Tutta l'Europa degli scioperi

L'Europa è in preda a un'ondata di scioperi per la crisi del costo della vita. A Bruxelles, i manifestanti con i sindacati in testa, hanno causato disordini nel cuore della città. Analoghe manifestazioni hanno interessato il resto del Paese. Le maggiori sigle sindacali reclamano aumenti salariali per via di una inflazione che ha toccato i livelli più alti dalla metà degli anni '70. "È una dimostrazione per avere potere d'acquisto, per gli stipendi, le prestazioni sociali, tutto quello che oggi è sotto scacco. Stiamo davvero vivendo una situazione di crisi. Le difficoltà si susseguono e ora è davvero uno shock. Uomini e donne, ed anche quelli provenienti da ambienti benestanti, vivono l'aumento delle bollette energetiche come uno shock" spiega Eric Buyssens, dirigente della FGTB UNION.

ATENE SOTTO SCACCO

Lo sciopero ha causato grandi disagi anche ai pendolari di Atene. Migliaia di manifestanti hanno marciato per le strade della capitale greca e della più settentrionale Salonicco mentre i lavoratori pubblici e alcuni lavoratori del settore privato hanno lasciato il lavoro per uno sciopero generale di 24 ore contro l'aumento dei prezzi.