Tutta l'Italia che c'è a bordo di Artemis

no credit

AGI - La missione Artemis I della Nasa vede una forte collaborazione internazionale da parte di numerose agenzie spaziali, e c'è anche un cospicuo contributo del nostro Paese.

Tra i principali apporti dell'Italia, si evidenzia l'importanza del cubesat ArgoMoon, realizzato da Argotec, un'azienda di ingegneria aerospaziale italiana, fondata nel 2008 a Torino. ArgoMoon è l'unico satellite europeo che raggiungerà l'orbita lunare con lo scopo di fornire alla NASA supporto visivo sulla corretta esecuzione delle operazioni dello Space Launch System (SLS), privo di trasmissioni al momento del rilascio dei CubeSat.

Allo stesso tempo, ArgoMoon completerà le operazioni di puntamento attraverso l'utilizzo di un software per la navigazione autonoma e per le manovre orbitali di rientro sulla Terra e di fine vita.

La missione Artemis vede inoltre il coinvolgimento dell'industria da parte di Leonardo e Thales Alenia Space, che hanno realizzato alcuni componenti del modulo di servizio europeo (European Service Module) di Orion, prodotti per conto dall'Agenzia Spaziale Europea.