Tutte le proprietà della moringa, il superfood del 2018: moda o rivelazione?

La moringa in quanto spezia (Getty)

Blogger e nutrizionisti dicono che sarà il superfood del 2018. Anche la rivista Time ne ha parlato in modo lusinghiero. Ma alle nostre latitudini non tutti conoscono le proprietà della moringa, pianta che è quasi interamente commestibile.

Originaria dell’India e molto consumata nel sud-est asiatico, la moringa è stata descritta come l’erede della quinoa per quanto riguarda le proprietà: fornisce un apporto di ferro molto importante, il triplo rispetto ad analoghe porzioni di spinaci. Esistono 13 specie diverse della moringa, e la conoscevano e consumavano già dai tempi degli Egizi.

All’epoca lo chiamavano “albero che purifica”, perché la farina ottenuta dai suoi semi può infatti catturare le impurità batteriche nei fiumi e nei laghi, facendole depositare sul fondo. In questo modo le acque diventavano più limpide.

La moringa è sostanzialmente commestibile in tutte le sue parti (Getty)

L’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite l’ha eletta «coltura del mese» per il gennaio 2018: sopporta freddo e siccità e può combattere malattie e malnutrizione soprattutto in certe zone povere del pianeta. Per quanto riguarda gli occidentali, è una questione di moda: salvo l’apporto di ferro, gli altri elementi fondamentali contenuti nella moringa sono in concentrazione piuttosto… normale. Contiene un buon complesso di amminoacidi, una buona concentrazione di vitamine C e A e di vari minerali e il suo estratto è paragonabile all’effetto della curcuma a livello antinfiammatorio. Calcio e Potassio sono presenti in quantità, a un livello paragonabile se non leggermente superiore a quanto riscontrabile in latte e banane.

Non essendo una pianta miracolosa (nulla lo è), è da usare con parsimonia come spezia. I suoi migliori effetti lì dà con un consumo frequente ma sempre in piccola quantità. La pianta è quasi interamente commestibile, ma le radici si devono consumare in quantità ridotte per via della presenza della spirochina, un alcaloide. Chi la consuma abitualmente parla della sua utilità per il sistema immunitario, per la vista, per combattere l’invecchiamento e anche per perdere peso: è in grado di abbassa colesterolo e glicemia, un po’ come la cannella.

La moringa in Italia si trova, in polvere o in capsule, nelle erboristerie, fra i prodotti biologici di alcuni rivenditori, oppure online o nei punti vendita dedicati all’alimentazione naturale.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità