Tutti i libri per capire come funziona l'elezione del presidente della Repubblica

·5 minuto per la lettura

AGI - E' l'appuntamento più importante della politica italiana insieme alle elezioni politiche, ma forse un po' di più, e bisogna arrivarci preparati. Il ‘grande gioco' del Quirinale, fatto di accordi e tradimenti, candidati entrati papi e usciti cardinali, astuzie e fallimenti, comincerà il 24 gennaio alle 15 ma partiti, leader e aspiranti Presidenti stanno già muovendo truppe e pedine.

Per leggere le notizie senza esserne travolti, per avere in mano qualche bussola che guidi nella foresta di dichiarazioni e commenti che fioccheranno nelle prossime settimane, ecco una piccola bibliografia sui presidenti della Repubblica. Una manciata di libri scritti da storici, costituzionalisti, politici e giornalisti che raccontano l'istituzione, il ruolo e i dodici presidenti della storia repubblicana. Molti sono i libri scritti in questi settantacinque anni e la scelta è dunque caduta con un criterio cronologico sui più recenti, che hanno il merito oggettivo di prendere in considerazione tutti i presidenti, da Enrico De Nicola e Luigi Einaudi a Sergio Mattarella o almeno di non escludere proprio gli ultimi inquilini del Colle.      

I due libri di cui si è più parlato in queste ultime settimane sono stati scritti da due giornalisti, Bruno Vespa e Marco Damilano. Damilano, direttore dell'Espresso, ha da poco dato alle stampe “Il Presidente” (La nave di Teseo), che racconta tutte le elezioni. Le trattative segrete, i tradimenti, gli scandali, gli interventi di poteri esterni ai grandi elettori che lo votano (ieri la Chiesa e la massoneria, gli Usa e l'Urss, oggi i social e l'Europa), perfino le stragi (piazza Fontana, il rapimento e l'omicidio di Moro, l'eliminazione del giudice Falcone a Capaci) che hanno azzoppato ‘i cavalli di razza' e incoronato molti outsider. Vespa, in “Quirinale. Dodici presidenti tra pubblico e privato” (Rai Libri), disegna i ritratti delle dodici diverse personalità che hanno avuto l'onere e l'onore di ricoprire la più alta carica dello Stato attraverso una ricostruzione storica delle diverse elezioni del Presidente arricchita di aneddoti, retroscena, dichiarazioni e moniti. 

Uscirà il 7 gennaio "Capi senza Stato. I presidenti della Grande crisi italiana" (Marsilio), scritto da Marzio Breda. Il quirinalista del Corriere della sera racconta, taccuino alla mano, la cronaca di trent'anni di vicende e intrighi nati nell'istituzione più alta della Repubblica, ricordando episodi e parole di cui è stato testimone, sulla scena pubblica come in privato, seguendo i presidenti da Cossiga a Mattarella. Oltre alla cronaca e alla storia, nel libro c'è anche una analisi politico-costituzionale che spiega fin dove si sono spinti i presidenti, allargando sempre più la famosa “fisarmonica” dei loro poteri destreggiandosi e guidando una transizione politica, economica e sociale ancora irrisolta.      

Anche “Dodici presidenti” (Il Sole 24 ore) è scritto da un giornalista, il vicedirettore del Sole 24 ore Alberto Orioli. Nel libro si ripercorrono le vite dei dodici Presidenti narrate come un viaggio nella storia dell'Italia vista dal Palazzo del Quirinale, si analizza il peso di un potere non ben definito dalla Costituzione ma non per questo meno pesante e declinato in modo diverso dalle dodici diverse personalità che hanno ricoperto quel ruolo dal '48 a oggi.     

"Sul Colle più alto" (Solferino) è stato invece scritto da Valdo Spini, ex presidente della Commissione Difesa della Camera e attualmente presidente dell'Associazione delle Istituzioni culturali italiane (AICI), per raccontare la scelta o l'elezione dei presidenti che si sono succeduti, da De Gasperi (Capo provvisorio dello Stato per 15 giorni dopo il referendum tra monarchia e repubblica) a Mattarella con aneddoti e colpi di scena imprevedibili. Obiettivo del libro è aiutare a comprendere il delicato equilibrio tra il Parlamnto e i singoli grandi elettori, ma anche la centralità del ruolo del Presidente che, anche nei prossimi sette anni, sarà chiave di volta di un Paese alle prese con il Pnrr e il post-pandemia. 

Enciclopedico ma di facile lettura, “I presidenti della Repubblica. Il Capo dello Stato e il Quirinale nella storia della democrazia italiana" (Il Mulino), è curato da Sabino Cassese, Giuseppe Galasso e Angelo Melloni. Il volume si compone di due parti: una offre un profilo biografico di ciascun presidente e una analisi del suo mandato presidenziale, la seconda spiega i grandi snodi storico-politici legati alla funzione e all'analisi del funzionamento della presidenza, settennato per settennato.    

"Quale Presidente? La scelta del Presidente della Repubblica nelle crisi costituzionali" a cura di Carla Bassu, Francesco Clementi ed Giulio Enea Vigevani (Editoriale scientifica) indaga con la lente dei costituzionalisti i meccanismi di scelta dei Capi dello Stato. Frutto di un seminario tenutosi a ottobre presso l'Università di Sassari, il libro analizza le regole e le prassi, le eccezioni delle elezioni, il ruolo del Presidente e il suo rapporto con le crisi, da quelle di governo a quelle istituzionali, fino ad esaminare i limiti di un'elezione che dopo il prossimo settennato potrebbe mutare.     

Ma per avere informazioni su storia, notizie, dettagli e curiosità è molto utile anche il sito online del Quirinale, dove si trovano storia e discorsi dei dodici presidenti, ma anche la visita guidata al Palazzo e alle tenute presidenziali, il testo della Costituzione e la spiegazione dei simboli repubblicani. Per i più social, da seguire anche i profili istituzionali del Colle su Twitter, Youtube e Instagram.     I

nfine due testi più ‘leggeri'. Il primo “Quirinale games” (Nuova Palomar), scritto dall'ex parlamentare e docente di diritto pubblico, Pino Pisicchio è un romanzo di fantapolitica. Dietro nomi di facciata viene raccontata la 'prossima' elezione del Presidente della Repubblica, con strategie, aspirazioni, manovre paure e durezze di quattro possibili candidati e della misteriosa scomparsa di uno di questi.      

Per i più curiosi dei costumi del Palazzo che è stato dei Papi e dei Savoia prima di diventare sede della Presidenza della Repubblica, c'è infine “Tutti i piatti dei presidenti. 30 anni di ricette, storie e aneddoti nelle cucine del Palazzo del Quirinale”. Lorenza Scalisi e Chiara Cadeddu hanno raccontato con tanto di foto e ricette, i segreti delle cucine che servono ogni giorno il Presidente ma anche i suoi ospiti, dai leader del mondo a premier e ministri. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli