Tutti pronti per spostarsi prima del lockdown

·2 minuto per la lettura
Traffico
Traffico

Giuseppe Conte ha annunciato il nuovo Dpcm in vista delle feste di Natale. L’Italia, dal 24 dicembre al 6 gennaio, sarà in zona rossa nei prefestivi e festivi e zona arancione nei giorni lavorativi. Una situazione che costringerà le persone a rimanere chiuse in casa durante tutte le vacanze. In queste ore le code in autostrada sono aumentate, perché inizia l’esodo di tutti coloro che vogliono spostarsi prima del lockdown.

Code in autostrada

La situazione nelle autostrade inizia ad avere le prime difficoltà. La tensione è alle stelle, perché moltissime persone hanno deciso di spostarsi prima di andare incontro ad un lockdown. Durante il weekend molta gente ha preferito uscire e spostarsi, piuttosto che rimanere a casa come accadrà per le prossime settimane. La situazione a Milano è molto pesante e questa mattina, 19 Dicembre 2020, si è creata una coda di 9 chilometri per traffico intenso all’ingresso dell’autostrada del Sole a Melegnano in direzione Sud. Da Milano probabilmente viaggeranno circa 200 mila persone in tutto in questi giorni. Pronti per andare verso Sud anche a Torino, dove iniziano a crearsi le prime piccole situazioni di traffico più intenso. Una situazione pesante anche nella Riviera Ligure, dove il traffico è sempre più intenso, soprattutto durante il weekend.

Sono tante le seconde case nella riviera ligure, per questo durante il weekend si intensificano gli spostamenti che aumentano il traffico già creato da una situazione delle autostrade non proprio perfetta in questa zona. Da Milano e Torino sono tante le persone che in queste ore stanno raggiungendo la Liguria. A Roma ci sono momenti di traffico intenso e momenti leggermente più tranquilli, nonostante la situazione caotica della città. Per il momento non c’è ancora stato il grande esodo e, nonostante le code in autostrade, la situazione nelle stazioni e nelle aeroporti è abbastanza tranquilla. Anche se i biglietti per i Frecciarossa da Milano a Napoli erano esauriti per venerdì 18 dicembre, e quasi esauriti per sabato 19 e domenica 20 dicembre. Nelle Regioni saranno intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine, che continueranno in modo molto intenso durante le feste natalizie.