Tutto quello che c'è da sapere sulla riforma del catasto voluta da Mario Draghi

·2 minuto per la lettura
Ultime notizie della riforma sul catasto
Ultime notizie della riforma sul catasto

La nuova riforma fiscale, ancora allo studio, prevede al suo interno anche una riforma del catasto, che porterà alcuni cambiamenti degni di nota. Ecco cosa dice la riforma e quali saranno le nuove modifiche nel catasto.

Riforma catasto: la riforma fiscale

Draghi, nel corso di una conferenza stampa, ha dichiarato che la nuova riforma fiscale sarà una legge molto generale, che andrà riempita di volta in volta con nuovi decreti che emergeranno dai diversi confronti tra i ministri e i mebri delle varie commissione, che lavoreranno tutti al fianco del Ministro dell’Economia e della Finanza Franco.

Inoltre, la riforma vuole concentrarsi su quattro punti fondamentali: puntare alla crescita economica e diminuire il carico fiscale sulla produzione; semplificazione del sistema fiscale; sviluppo della progressività del sistema fiscale; contrasto dell’evasione fiscale.

Riforma catasto: come funziona adessa

Ad ora il catasto prevede il pagamento di una tassa sulla prima casa che dipende dal valore di essa valutato dallo stesso catasto.

A seguire, ogni casa oltre alla prima porta al pagamento di un ulteriore tassa, di valore più alto di quella sulla prima casa.

Inoltre, esistono alcuni terreni che non sono valutati e considerati dal catasto, e proprio su questi si concentrerò la riforma voluta dal premier Mario Draghi.

Riforma catasto: cosa cambierà

La riforma del catasto rischia di trasformarsi in una nuova stangata sulla casa di proprietà, che, occorre evidenziare, è già tassata per oltre 40 miliardi di euro all’anno.

Il nuovo testo prevede la possibilità per il governo di attivare dei meccanisi di adeguamento periodico dei valori patrimoniali e delle unità immobiliari. Questo perché le condizioni del mercato delle case cambiano col tempo, e quindi anche i valori catastali delle case dovranno cambiare, rimanendo comunque al di sotto del loro valore di mercato.

Riforma catasto: le parole di Draghi

Draghi ha annunciato con orgoglio la nuova riforma fiscale che prevede anche un adeguamento del sistema fiscale, perché spera che si possa semplificare il sistema e diminuire nettamente le lungaggini tipiche della pubblica amministrazione italiana.

Allo stesso tempo, però, alcuni membri del governo e del ramo del Parlamento che lo sostiene, in primis il leader della Lega Salvini, sono contrari alla riforma del catasto, e hanno lasciato la seduta in cui la si stava discutendo perché contrari a ciò che vi era riportato e alle innovazioni che vuole introdurre.

Solo con il passare del tempo e con i cambiamenti che sicuramente subirà, si potrà capire se verrà messa in atto questa riforma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli