Tutto su Vittoria, figlia di Emanuele Filiberto di Savoia e Clotilde Coureau, erede al trono (che non c'è)

·3 minuto per la lettura

Era gennaio 2020, giusto poco prima che la parola pandemia entrasse nel lessico comune, quando Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell’ultimo re d’Italia Umberto II annunciava la decisione di cambiare la legge di successione salica che impediva il trono alle donne Savoia per allinearsi agli altri casati europei in nome della parità di genere. Da quel momento, dunque, la nipote Vittoria, figlia di Emanuele Filiberto di Savoia e Clotilde Coureau è diventata la prima in linea ereditaria (di un regno che non c'è). Una scelta che ha alimentato la querelle tra i Savoia e gli Aosta che dura da più di 150 anni, ingigantendo la "contesa per la guida del casato" che è arrivata in questi giorni sulle pagine del New York Times. Vittoria di Savoia, 17 anni, bella e impegnata è pronta a indossare la corona (social)?

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Secondo Emanuele Filiberto l'interesse oltreoceano sulle diatribe Savoia-Aosta sono frutto dell'attenzione mediatica sulle spaccature royal dopo "la vicenda di Harry e Meghan e la loro intervista tv con Oprah Winfrey" e il successo della serie tv The Crown di Netflix che "ha aperto al pubblico le porte dei palazzi reali suscitando enorme curiosità per un mondo legato al passato ma mai come oggi al centro dell’attenzione", come raccontato al Corriere della Sera. Vuoi mettere una bella serie tv con la ricostruzione dell’episodio più emblematico della rivalità tra i due rami, cioè quando Vittorio Emanuele aggredì e picchiò suo cugino Amedeo di Savoia-Aosta (padre di Aimone) durante il ricevimento delle nozze degli attuali sovrani di Spagna, Felipe e Letizia? Epico e imperdibile.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Interesse e curiosità anche e soprattutto per Vittoria di Savoia, nominata principessa di Ivrea e Carignano dal nonno Vittorio Emanuele e che papà chiama affettuosamente rock and roll princess. Nata il 28 dicembre 2003 a Ginevra, una bellezza innegabile raccontata nel suo profilo Instagram, nei giorni scorsi ha dimostrato anche di avere carattere: la 17enne ha lanciato un appello al presidente francese Macron in difesa delle scuole private e al diritto di sostenere l'esame di maturità parzialmente da remoto come ottenuto dagli istituti pubblici o paritari, parlando con piglio sicuro e deciso di una "misura che danneggia ingiustificatamente gli studenti e mina il principio di uguaglianza".

Vittoria, cresciuta tra la Svizzera, la Francia e l’Italia, attualmente vive a Parigi con la madre Clotilde e la sorella Luisa, 15, e pare abbia infilato nel cassetto dei sogni una carriera nell'arte e nella moda e da buona millennial, da (royal) influencer. In realtà papà Emanuele Filiberto avrebbe tutt'altro in mente per la figlia: "Guidare verso il futuro un casato con mille anni di storia, gli ordini dinastici, le charities. Poi ci sono i rapporti con gli altri casati, dal legame con re Felipe di Spagna, l’erede Leonor e Sofia sono quasi coetanee di Vittoria e Luisa, e poi con Belgio, Svezia, Norvegia, Alberto di Monaco e ovviamente i Windsor", come spiegato al Corriere. Chi la spunterà?

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Secondo il New York Times quando le stato chiesto se volesse essere regina d’Italia, ha detto di vedere la questione in modo "astratto" e che sta solo cercando di capire cosa fare nella vita. Quindi nella nuova generazione di Principesse, vedi Leonor di Spagna, Vittoria di Svezia, Ingrid Alexandra di Norvegia, Elisabetta del Belgio e Caterina Amalia dei Paesi Bassi ci sarà spazio anche per Vittoria di Savoia? Let's see.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.