A Tuttofabrodo a Torino i tipici xiaolongbao Made in Taiwan

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 nov. (askanews) - Una dietista e tre cuochi di scuola stellata taiwanese per proporre gli autentici xiaolongbao. A pochi passi da Porta Nuova, nel quartiere torinese di San Salvario, si trova Tuttofabrodo, un locale orientale contemporaneo dove i tipici ravioli cinesi di zuppa la fanno da padrona.

L'insegna è il risultato di esperienze, sogni e viaggi che hanno portato Elisa Neri, testa e cuore del progetto, a creare un luogo incentrato esclusivamente su alcuni dei piatti asiatici più caratteristici, fatti a regola d'arte. L'obiettivo era quello di creare un luogo d'incontro, in cui la cucina asiatica fosse valorizzata dalle materie prime italiane di qualità. È nato così un progetto giovane e attuale, in cui lo studio e la sperimentazione sono alla base di ogni singola ricetta.

La manualità è uno dei fattori chiave di Tuttofabrodo. Diciannove pieghe e ventuno grammi di pasta sono le indicazioni per realizzare il raviolo xiaolongbao perfetto che, attraverso un sottile strato di pasta rigorosamente fatto a mano, riesce a racchiudere il succulento ripieno.

Classe 1991, nata a Torino, Elisa Neri, ottenuta la laurea in Dietistica, decide di completare la formazione tecnica con una laurea in Scienze Gastronomiche all'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Per il suo progetto, dopo mesi di ricerche, riesce a entrare in contatto con tre cuochi asiatici, con una esperienza da Din Tai Fung, la nota catena ristorativa taiwanese premiata con una stella Michelin nella sua sede di Hong Kong proprio grazie alla complessità di realizzazione degli xiaolongbao. Da lì è partito il progetto di Tuttofabrodo, concretizzatosi finalmente nell'estate del 2021 con l'inaugurazione del locale.