Tv: è morto Joseph Siravo, il padre del boss nella serie 'I soprano'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

New York, 12 apr. – (Adnkronos) – L'attore statunitense Joseph Siravo, caratterista specializzato in ruoli da italoamericano, star della serie tv "I Soprano", è morto ieri all'età di 64 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore. La notizia della scomparsa è stata data su Instagram dall'amico attore Garry Pastore e poi confermata dalla famiglia, tramite la figlia Allegra Okarmus sui social.

Era nato a New York il 12 febbraio 1957 e aveva debuttato al cinema nel 1993 interpretando il ruolo di Vinnie Taglialucci, il mafioso assetato di vendetta nei confronti dell'avvocato corrotto David Kleinfeld (Sean Penn) e di Carlito Brigante (Al Pacino) in "Carlito's Way" di Brian De Palma.

La notorietà di Siravo è legata in particolare al ruolo di Johnny Boy Soprano, padre del boss Tony nella pluripremiata serie televisiva "I Soprano", prodotta da Hbo e trasmessa dal 1999 al 2007: appare in scene in flashback e viene spesso decantato come "grande uomo" dal figlio e lodato dalla moglie Livia, che ne piange non di rado la scomparsa. Sul piccolo schermo Siravo ha recitato anche nei telefilm "Camelot – Squadra Emergenza", "Law & Order – I due volti della giustizia", "Made in Jersey", "The Blacklist" e "For Life". A Broadway è apparso nel musical "The Light in the Piazza".