**Tv: 30 anni fa ultima puntata di 'Dallas', sesso, intrighi e potere per la serie dei record** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Facendo una riflessione ancora più profonda, "è la tradizione della vita che viene tramandata – scandisce Costanzo – Come una volta c'erano le nonne che raccontavano come funzionava la vita alle nipoti". E come nella vita 'Dallas', così come le sue serie rivali dell'epoca, 'Dynasty' e 'Falcon Crest', è caratterizzata da colpi di scena e suspense, che tengono incollati gli spettatori ed hanno la caratteristica di capitare -strategia copiata poi da tutte le saghe successive- sempre nei cosiddetti 'finali di stagione', portando lo spettatore ad attendere con ansia l'inizio della stagione successiva. Emblema fu l'episodio da ascolti record, 'Chi ha ucciso J.R.?', trasmesso il 21 novembre del 1980, il quarto episodio della quarta stagione.

Otto mesi prima, alla fine dell'ultima puntata della terza stagione, J.R. era stato ferito da un misterioso personaggio. L'aggressione a J.R., interpretato da Larry Hagman, fu uno dei 'coupe de theatre' più celebri della storia della televisione; gli sceneggiatori erano stati bravissimi a dare a ciascuno dei protagonisti principali un ottimo motivo per sparare al 'cattivo' della serie. Così, l’episodio in cui fu svelato il potenziale assassino, ottenne uno share del 76 per cento e 90 milioni di spettatori solo negli Stati Uniti.