Tv: da Carloforte 'salpa' Linea Blu, in viaggio alla scoperta delle coste

Roma, 10 mag. (Adnkronos) - I tesori nascosti del Mare Nostrum. I piccoli paesi e villaggi che si affacciano sulle coste italiane. E poi le isole con le loro antiche tradizioni. Il viaggio alla scoperta del Mediterraneo riprende con 'Linea Blu', lo storico programma Rai, arrivato alla sua 19esima edizione, al via dal 9 giugno su Rai1 alle 14. Un lungo itinerario tra insenature, porti e fondali marini guidato ancora una volta da Donatella Bianchi e Fabrizio Gatta. "La nostra e' la prima trasmissione -spiega Bianchi- che ha parlato di mare, ed e' realizzata con risorse interne all'Azienda. E' a costo zero. Una scelta che ha premiato la Rai. Vogliamo subito manifestare la nostra solidarieta' -dice- ai due maro' italiani, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, detenuti in India soltanto perche' svolgevano il loro lavoro".

Il viaggio di Linea Blu partira' dalla Sardegna sud occidentale, da Carloforte, nell'isola di San Pietro. Dopo la prima tappa, si 'veleggera'' "da Marsiglia a Venezia, nel Mediterraneo. Inseguiremo -fa sapere la conduttrice- le correnti marine che portano pesci e persone generando cultura e contaminazioni". Ma 'Linea Blu', che si sviluppera' per ben 28 puntate per chiudersi il 15 dicembre, si soffermera' sull'attualita'. E continuera' a tenere viva l'attenzione su Lampedusa, primo lembo d'Italia per molti migranti.

"L'anno passato -racconta Bianchi- abbiamo finito il programma a Lampedusa. E intendiamo tornarci, perche' quanto succede li' riguarda tutti. Gli abitanti dell'isola meritano il premio Nobel per la pace per quello che fanno in aiuto della gente che vi approda. Bisogna ricordare, inoltre, la meritoria attivita' delle forze dell'ordine".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno