Tv: disturbo' diretta Tg3, ancora una condanna per Paolini

Roma, 19 apr. (Adnkronos) - Ancora una condanna per Gabriele Paolini, il noto "disturbatore" delle dirette televise che compare spesso alle spalle dei cronisti che trasmettono in dirette dagli schermi delle varie reti nazionali. Oggi il giudice monocratico Fabio Mostarda lo ha condannato a 4 mesi e 15 giorni di reclusione per l'interruzione di pubblico servizio. La pena e' stata tramutata pero' in 9 mesi di liberta' controllata di conseguenza il giudice ha disposto che Paolini debba rispettare alcune "prescrizioni" che prevedono tra l'altro la sospensione della patente e il rientro nella sua abitazione entro le 21. Per Paolini il pm Pietro Giordano aveva chiesto 6 mesi di reclusione. Il "disturbatore", che e' stato difeso dall'avvocato Lorenzo Lamarca, e' stato invece assolto dall'accusa di violenza privata.

Per approfondire visitaAdnkronos