Tv: Insinna, torno con papa' nel cuore, voglio che sia orgoglioso di me

Roma, 5 mag. (Adnkronos) - "E' la prima volta che torno in Tv dopo la scomparsa di papa'. L'emozione c'e', inutile negarlo, ma anche la voglia di fare le cose ancora con piu' entusiasmo e impegno. Perche' papa', guardandomi da lassu', possa sempre essere orgoglioso di me". Lo dice a 'Gente', il settimanale Hearst magazine Italia diretto da Monica Mosca in edicola da lunedi' 7 maggio, Flavio Insinna, che a un anno dalla scomparsa del padre torna su Canale 5 come conduttore del gioco preserale "Il braccio e la mente.

Ogni sera si scontreranno due concorrenti chiamati ad affrontare prove fisiche e mentali per accumulare vittorie e raggiungere un montepremi sempre piu' alto. Ma niente bagni nel fango, scosse elettriche o umiliazioni per le prove fisiche, che saranno gestite con garbo ed educazione. E niente cifre da capogiro. In questo momento di crisi ci e' sembrato giusto dare anche un messaggio di responsabilita'". Del libro, 'Neanche con un morso all'orecchio', scritto in ricordo del papa' confessa: "No, non e' stato terapeutico, anzi mi e' costato grande sofferenza. Arrivato a meta' volevo fermarmi".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno