Tv: Italia 1, 'Le Iene' da domani si spostano al mercoledi'

Roma, 10 apr. (Adnkronos) - ''Le Iene Show'' cambiano giorno di messa in onda e si spostano dal giovedi' al mercoledi'. La nuova puntata va in onda infatti domani alle ore 21.10 su Italia 1.

Tra i servizi forti dell'appuntamento di domani, quello di Giulio Golia che intervista quattro persone malate del morbo di Parkinson. I malati, per curare questa patologia, hanno assunto per un lungo periodo dei medicinali appartenenti a una classe di farmaci chiamati dopaminoagonisti. Gli intervistati raccontano come, da quando hanno iniziato ad assumere le medicine in questione, la loro vita sia cambiata: enormi quantitativi di soldi spesi con il gioco, ipersessualita' e bulimia. L'aspetto piu' rilevante e' che i quattro assumevano i farmaci senza avere la minima idea dei possibili effetti collaterali, infatti per molti anni nei bugiardini questi non sono stati riportati. Solo dal 2007 sono stati aggiunti tra i possibili effetti indesiderati: ''il gioco d'azzardo patologico, l'ipersessualita', l'impulso incontrollato ad alimentarsi, lo shopping compulsivo''. Una volta scoperto il perche' del loro comportamento, gli intervistati affermano di non aver piu' preso i medicinali in questione e di non aver accusato piu' i sintomi sopraccitati.

Nadia Toffa torna a parlare di validatrici e della sperimentazione in Molise di queste macchine in grado di leggere le ricette farmaceutiche. Ai microfoni delle Iene il Presidente di Federfarma Molise Luigi Sauro aveva inizialmente dichiarato: ''Federfarma oggi farebbe ripartire il progetto''. Durante una recente conferenza stampa indetta da Federfarma, pero', e' stato chiesto pubblicamente di ritirare dalle farmacie le validatrici, mettendo cosi' di fatto fine a questa sperimentazione. La Iena e' tornata a parlare con il Presidente di Federfarma Molise che si e' pero' rifiutato di rispondere alle domande. Il progetto, costato 4 milioni di euro, ha previsto l'installazione, in ogni farmacia della regione, di un terminale in grado di leggere le ricette e riscontrare anomalie nella loro compilazione. L'inventore delle validatrici, l'Ing. Stefano Rinaldi, in un precedente servizio delle Iene, aveva spiegato che ''Il progetto si e' bloccato perche' Federfarma e' intervenuta, di fatto ha detto che questo progetto non doveva andare avanti''.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno