Tv, Letta: musica può contendere audience a programmi cucina

Red

Firenze , 20 dic. (askanews) - "Mi sembrerebbe molto utile sostituire qualcuno di quei programmi di cucina, o affiancarli, con programmi di musica. Non capisco perché non si faccia". Così Gianni Letta, presidente del Comitato nazionale del Centenario della nascita di Piero Farulli, a Firenze, a margine della presentazione dell'omaggio al fondatore della Scuola di musica di Fiesole, a 100 anni dalla sua nascita. "Sono sicuro -ha aggiunto Letta- che ci sono tanti che sarebbero dispostissimi a sentire. C'era una resistenza forte a mandare la Scala in prima serata, perché si diceva che la lirica non tira in prima serata, e invece ha fatto ascolti maggiori a tante altre trasmissioni ritenute più favorevoli per l'audience".

"Niente meglio della musica può servire a formare dei buoni cittadini. Ma purtroppo quello che il maestro Farulli individuava come programma di educazione scolastica è rimasto un sogno, perché la musica, a differenza di tanti altri Paesi europei, dove si comincia dalle elementari, non è insegnata nelle scuole", ha concluso Letta.