Tv: Morace, 'ragazze non possono giocare? Inaccettabile, mentalità di decenni fa'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 mag. – (Adnkronos) – "Quello che è successo ad Aurora dei The Jackal alla vigilia della Partita del Cuore, che andrà in scena martedì 25 all'Allianz Stadium di Torino tra Nazionale Cantanti e la squadra dei Campioni per la Ricerca, è davvero inaccettabile! Le donne non possono giocare a calcio? Chiedetelo alle mie ragazze che per raggiungere i loro sogni, ogni giorno, si sono presentate al campo di allenamento dopo 8 ore di lavoro". Così su Instagram Carolina Morace, allenatrice della Lazio Women e leggenda del calcio azzurro, in merito alla vicenda che ha visto coinvolta Aurora Leone dei The Jackal vittima di frasi sessiste da parte del dg della Nazionale Italiana Cantanti. "Ditelo alle bambine di 6 anni che per la prima volta indossano le loro scarpette per calciare un pallone. Ditelo a chi come me ogni giorno si ritrova a leggere questi commenti beceri. La realtà è una sola probabilmente, ci troviamo in un momento storico in cui parliamo del politically correct quando in realtà la mentalità di certi individui è ancora ferma a decenni fa!", aggiunge Morace.