Tv: Serena Rossi, ‘’Canzone Segreta’ è la carezza sul cuore di cui abbiamo bisogno’ (4)

·2 minuto per la lettura
Tv: Serena Rossi, ‘’Canzone Segreta’ è la carezza sul cuore di cui abbiamo bisogno’ (4)
Tv: Serena Rossi, ‘’Canzone Segreta’ è la carezza sul cuore di cui abbiamo bisogno’ (4)

(Adnkronos) – Tornando al programma, “ho tante canzoni segrete – ha detto la protagonista di 'Mina Settembre' – legate a un momento della mia vita o a una persona. Ne canterò una ogni sera. Se mi sedessi io su quella sedia, la cosa che potrebbe farmi crollare ed emozionare è qualcosa legata alla mia vita familiare più che alla carriera. Mi incuriosisce emozionare Carlo Conti, che di solito si controlla bene, è sempre il padrone di casa. Mi piacerebbe metterlo in difficoltà, ma siamo amici gli voglio bene. La musica è un pretesto per emozionarci. Il ruolo in cui mi sento più a mio agio è la mamma, ma forse non è proprio così, non so scegliere fra il set, il doppiaggio, la canzone. Mi piace spaziare”.

“Serena sarà una padrona di casa accogliente e ben voluta – ha dichiarato Ilaria Dallatana, ad di Blu Yazmine – che gli ospiti amano e grazie a cui vengono qui volentieri. E’ bello fare questo programma in questo momento, perché restituisce sentimenti di cui abbiamo bisogno. E’ un format con tanta vita ed emozione. Un ‘emotainment show’ robusto, per sostenere la prima serata di Rai1. Qui la scommessa è creare delle sorprese e delle emozioni con personaggi noti, dei quali uscirà fuori ciò che non si conosce. Ci sarà una piccola porzione di pubblico, necessaria per il ruolo attivo che avrà nello spettacolo. Rai1 – ha aggiunto – ha una visibilità importante sul mercato internazionale e i programmi che, come questo, passano da qui sono particolarmente osservati all’estero. Gli adattamenti dei programmi italiani, questo proviene dal format francese ‘La Chanson Secrète’, acquisiscono forza per poi essere rivenduti nel mondo. Sono presenti, in ‘Canzone Segreta’, riferimenti a ‘Serata d’onore’ e a 'Carramba', ma si tratta di mini ‘serate d’onore’. C’è poi, ovviamente, l’elemento sorpresa, la ‘carrambata’, che è diventato un modo di dire”.