## Tweet di Toti sui morti anziani per Covid scatena un putiferio

Sam
·2 minuto per la lettura

Roma, 1 nov. (askanews) - "Per quanto ci addolori ogni singola vittima del #Covid19, dobbiamo tenere conto di questo dato: solo ieri tra i 25 decessi della #Liguria, 22 erano pazienti molto anziani. Persone per lo più in pensione, non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese che vanno però tutelate". Lo ha scritto su Twitter il governatore della Liguria Giovanni Toti, innescando una serie di commenti indignati a proposito della frase "non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese". "Con tutto il rispetto Presidente #Toti, spero che si sia espresso male e che possa chiarire la sua posizione, perché un messaggio del genere è quantomeno equivocabile. Non ci sono vite umane 'sacrificabili'. Mai, neanche in un'emergenza come questa", aveva reagito il sindaco di Firenze Dario Nardella. "Eri ubriaco, scusati per il tweet", ha sentenziato Carlo Calenda. "Le parole del Presidente della Liguria #Toti ci lasciano impietriti. Riferirsi a delle persone come fossero risorse economiche prima che esseri umani, donne e uomini che custodiscono memoria, coltivano affetti, che sono madri, padri, nonni e fratelli è semplicemente immorale", scrivono sul loro profilo Twitter le Sardine. "Per quanto ci addolori perché noi le istituzioni siamo per rispettarle sempre, tutte e a prescindere dal loro colore, dobbiamo tenere conto di questo dato: Giovanni Toti non è indispensabile e le sue posizioni sono pericolose per la democrazia del nostro paese". Così lo Spi-Cgil, il Sindacato dei pensionati, risponde dalla sua pagina Facebook al tweet del Presidente della Regione Liguria. "Sarebbe folle", aveva poi spiegato nel dettaglio Toti, ma ormai la frittata era fatta, "chiudere in casa tanti italiani per cui il #Covid19 normalmente ha esiti lievi, bloccare la produzione del Paese, fermare scuola e futuro dei nostri giovani e non intervenire invece su coloro che rischiano davvero. Speriamo ci sia saggezza stavolta e non demagogia". "Proteggendo i nostri anziani di più e davvero, la pressione sugli ospedali e il numero dei decessi diventerebbero infinitamente minori", ha aggiunto il governatore della Liguria. La polemica è poi montata ulteriormente, tanto che poco fa lo staff del presidente della Regione Liguria è dovuto tornare sull'argomento: "Il senso di questo tweet, che appartiene a un ragionamento più ampio, è stato frainteso. I nostri anziani sono i più colpiti dal virus, sono persone spesso in pensione che possono restare di più a casa ed essere tutelate di più".