Twitter, Musk non esclude il fallimento, continua esodo dirigenti

Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 11 nov. (askanews) - Continua l'esodo dei dirigenti di Twitter, dopo l'incontro di giovedì con Elon Musk, nuovo CEO della piattaforma, che non ha escluso la possibilità di un fallimento per l'azienda. A riferirlo è il Wall Street Journal.

Il commento sul fallimento è arrivato giovedì in un incontro a tutto tondo di Musk con lo staff di Twitter, sulla scia di un promemoria inviato ai dipendenti in cui si avvertiva delle "terribili" sfide economiche che l'azienda deve affrontare. Durante l'incontro, Musk ha ribadito la fine del lavoro a distanza per la maggior parte dei dipendenti. Il Ceo ha fornito la prima spiegazione pubblica per la sua recente vendita di azioni di Tesla, per 3,95 miliardi di dollari. Musk lo avrebbe fatto, secondo le fonti del Journal, per aiutare Twitter.

Intanto hanno lasciato la società Lea Kissner, che si è dimessa da responsabile della sicurezza delle informazioni e Damien Kieran, responsabile della divisione della privacy. La Kissner, pur avendo rassegnato le dimissioni, sembra che resterà ancora per qualche tempo.