Uber: Coltorti (M5S), 'Bellanova non si occupi di questione'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 lug. (Adnkronos) – “Leggiamo con preoccupazione quanto riportato dall’'Espresso' relativamente alle manovre della multinazionale statunitense Uber per condizionare a proprio favore il mercato anche facendo pressioni su alte cariche istituzionali. Non è dato sapere se tra queste persone rientrano politici italiani ma si auspica che i documenti relativi siano resi noti quanto prima. In Italia questa lobby si sarebbe avvicinata al presidente del Consiglio di allora, cioè Matteo Renzi, tramite una campagna di pressione organizzata tra il 2014 ed il 2016 denominata 'Italy. Operation Renzi'. Stupisce che le trattative con gli autisti di taxi e Ncc siano lasciate in mano alla sottosegretaria Teresa Bellanova, renziana di ferro. Credo e spero che la Bellanova sia estranea ai fatti ma credo che in questo frangente un suo passo indietro nella trattativa sia auspicabile in attesa che si chiariscano le vicende e le persone coinvolte”. Così in una nota Mauro Coltorti, presidente della commissione Lavori pubblici e Trasporti del Senato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli