Ubriaco, si unisce a soccorritori che lo cercano

·1 minuto per la lettura

AGI - Un cinquantenne turco, persosi nel bosco da ubriaco dopo una scampagnata, si è unito alla squadra di soccorso sulle sue tracce per poi rendersi conto che la persona che cercavano era proprio lui.

Protagonista della vicenda, raccontata dal Daily Sabah e da altri media turchi, è Beyhan Mutlu, un residente di Inegol, nella provincia di Bursa, che era stato dato per disperso mercoledì sera dopo essersi allontanato per una gita con gli amici. 

Non avendo più sue notizie e non riuscendo a contattarlo, la moglie di Mutlu, preoccupata, aveva contattato le forze dell'ordine.

Le squadre di soccorso avevano così iniziato le operazioni di ricerca nell'area boscosa dove Mutlu si era perduto, complice l'eccessiva quantità di alcol ingerita.

Incontrata la squadra, Mutlu aveva deciso di unirsi a loro per aiutarli per poi sentire uno dei loro membri gridare il suo nome e rispondergli: "Sono qui".

"Per favore, agente, non mi punisca troppo duramente, mio padre mi ucciderà", sarebbe la dichiarazione rilasciata dal cinquantenne alla polizia. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli